Giulio Rapetti, in arte Mogol – PENSIERI & PEDALI 2008

Motivazione:

E’ da quasi cinquant’anni la colonna sonora dell’Italia, di un’Italia svecchiata, di un Paese contadino che è diventato una grande potenza economica e industriale. Le canzoni di Mogol hanno accompagnato questa modernizzazione  e la nostra vita. Sia per i contenuti trattati sia per la scelta dei compositori e degli interpreti Mogol è stato l’artefice dello sdoganamento della musica italiana. Sia per i contenuti trattati sia per la scelta dei compositori e degli interpreti Mogol è stato l’artefice dello sdoganamento della musica italiana. Dall’ “amor  e dal cuor” tradizionale e retorico, la canzone italiana con Mogol è passata a parlare la lingua quotidiana e ad affrontare tematiche come quelle ambientali che mai erano state trattate. Ci è sembrato doveroso riconoscergli questo Premio, sia per il titolo stesso della manifestazione preso in prestito da uno dei suoi più grandi successi, sia per l’impegno e la sensibilità dimostrata dall’autore, non solo nei testi ma anche nella vita, a difesa dell’ambiente e per la promozione di una mobilità più sostenibile.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.