con il patrocino di:

 

 

PREMIAZIONE DEI MIGLIORI PROGETTI SCELTI TRA GLI ENTI CHE HANNO PARTECIPATO AL CONCORSO

19 ottobre 2010 – ore 12.30
Milano – Palazzo Giureconsulti

Il premio “Città Amiche della Bicicletta” è nato allo scopo di promuovere la mobilità ciclistica in ambito urbano ed extraurbano, confrontando e pubblicizzando i migliori risultati, e diffondendo le buone pratiche realizzate presso tutti i Comuni, le Province e gli altri Enti locali italiani.

L’iniziativa ha l’obiettivo di premiare le migliori progetti attinenti alla mobilità ciclistica, che abbiano come fine il miglioramento della ciclabilità, senza limiti alla natura di queste realizzazioni (infrastrutture, miglioramenti del mezzo ciclistico, campagne, interventi in scuole e/o aziende, ecc.)


LEGGI IL COMUNICATO STAMPA

LISTA DEI CANDIDATI

Categoria 1: Comuni con meno di 30.000 abitanti

• Comune di Savigliano (CN)
• Comune di Settimo Milanese (CN)
• Comune di Trinitapoli (CN)
• Comune di Villorba (CN)

Categoria 2: Comuni con più di 30.000 abitanti

• Comune di Bergamo
• Comune di Bologna
• Comune di Bolzano
• Comune di Gorizia

• Comune di Imola
• Comune di Padova
• Comune di Parma
• Comune di Pisa

• Comune di Pordenone
• Comune di San Benedetto del Tronto
• Comune di Schio
• Comune di Torino
• Comune di Varese

Categoria 3: Enti (Regioni, Province, Comunità Montane, Parchi Nazionali e Regionali)

• Consorzio gestori Parco Regionale Dune Costiere
• Regione Emilia Romagna
• Provincia di Milano

Categoria 4: Aziende e Associazioni

• Associazione Incontro
• Azienda Sanitaria dell’SSN – Regione Emilia Romagna
• STMicroeletronics

I VINCITORI

Categoria 1: Comuni con meno di 30.000 abitanti

Comune di Savigliano
1° Classificato
 – “Il Comune di Savigliano ha dimostrato di continuare a credere nella mobilità sostenibile , ed in particolare in quella ciclistica, portando avanti una politica strategica  mirata non solo ad  interventi infrastrutturali, ma anche all’ educazione dei cittadini con particolare riferimento alle nuove generazioni”

Comune di Trinitapoli
Menzione speciale
 – “Una positiva esperienza dal Sud, finora e purtroppo poco attento alla mobilità ciclistica. La costruzione di percorsi ciclabili come degna e civile conclusione di  un processo di bonifica di un  territorio contaminato con la sua  successiva valorizzazione naturalistica  oltre che trasportistica”

Categoria 2: Comuni con più di 30.000 abitanti

Comune di Pisa
1° Classificato
 – “Il Comune di Pisa ha compreso che una politica a favore della bici ha successo con interventi organici integrati, seppur graduali, finalizzati da un lato alla crescita dei percorsi ciclabili, dall’altro alla comunicazione e all’informazione. Gli ingenti  investimenti dedicati alla bicicletta e alla sua valorizzazione dimostrano che anche in epoca di ristrettezze economiche, se esiste la volontà politica, si possono raggiungere grandi risultati a favore della collettività“

Comune di Gorizia
Menzione speciale
 – “Un “Premio alla carriera” per una città, forse unica in Italia,  che da 44 anni organizza un concorso di educazione stradale nelle scuole  che negli ultimi anni si è trasformato sempre più in corso di educazione alla mobilità sostenibile e quindi all’uso della bicicletta”

Comune di Schio
Menzione speciale
 – “La già discreta dotazione  di piste ciclabili, l’attività di marketing , di mobility management , il servizio di bike sharing  con gli obiettivi posti in essere dal Comune di Schio per il 2015 con il Biciplan dimostrano l’efficacia delle politiche integrate a favore della bicicletta frutto  della lungimiranza dell’Amministrazione  nel volerle realizzare”

Comune di San Benedetto del Tronto
Menzione speciale
 – “Merita di essere valorizzata la comprensione del legame inscindibile tra “salute” e “benessere del territorio” attivato con la promozione della bicicletta nel Comune adriatico. La necessaria infrastrutturazione , insieme al bike sharing e alla partecipazione della cittadinanza con Agenda 21 rendono l’esperienza di San Benedetto del Tronto tra le più meritevoli a livello nazionale”

Categoria 3: Enti (Regioni, Province, Comunità Montane, Parchi Nazionali e Regionali)

Parco Regionale Dune Costiere
1° Classificato
 – “L’intelligente ed efficace impiego di fondi comunitari con il recupero di viabilità preesistente e di vetusti edifici finalizzati alla “mobilità dolce”, in uno straordinario contesto agrario e naturalistico, rendono il Parco delle Dune Costiere una attrattiva certa per il cicloturismo anche internazionale ed una delle esperienze migliori in questo campo di cui può vantarsi l’Italia e il Sud in particolare”

Regione Emilia Romagna
Menzione speciale
 – “La Regione Emilia Romagna, come in altri settori, sta tracciando la strada di quella che sarà la mobilità intelligente e sostenibile del nostro futuro. Intermodalità, uso dell’elettronica, riorganizzazione di tutto il servizio regionale di trasporto pubblico integrato e la condivisione regionale di tecnologia e regole per il bike sharing meritano una menzione speciale a livello nazionale”

Categoria 4: Aziende e Associazioni

STMicroelectronics
1° Classificato
 – “La promozione della bicicletta all’interno di una efficace politica di mobility management in una grande azienda privata traccia la strada per la riconversione ecologica degli spostamenti casa-lavoro nelle grandi aziende . La buona  cultura di impresa oggi la si riconosce dalla sensibilità sociale e ambientale che oltretutto producono risultati positivi, non solo per la salute e le tasche  dei lavoratori ma  anche per lo stesso bilancio aziendale”

Associazione Intorno
Menzione speciale
 – “La novità della promozione del noleggio biciclette presso un’agenzia formativa quale la scuola rende l’esperienza torinese un riuscito  – e speriamo – replicabile esperimento sia di mobilità sostenibile che di educazione alla mobilità con innegabili effetti positivi a livello
culturale e di qualità della vita”

 Il Premio è promosso da:

   

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.